Vecchio scarpone

15 dicembre 2008 alle 13:17 | Pubblicato su Satira | 3 commenti
Tag: , , , ,

scarpa-iraq

George Bush ha ormai un piede fuori dalla Casa Bianca, l’Obama family bussa per il trasloco.

Per passare il tempo si reca a sorpresa in Iraq e annuncia che “la guerra non è ancora finita”. Almeno confessa che si tratta di guerra e non di esportare la democrazia. Un brutto scherzo nei confronti di Barack che ha puntato la campagna elettorale sul ritiro delle truppe statunitensi.

Bush si ritrova la mansarda arredata con petrodollari nuovi di zecca e il prezzo del greggio crollato in pochi mesi. Roba da far incazzare chiunque.

Alla conferenza stampa un reporter chiede spiegazioni lanciando verso Giorgino le sue scarpe ottenendo come risultato:

  1. La sua espulsione dall’albo dei giornalisti iracheni con la motivazione: “Non è tollerabile intervistare il presidente degli Stati Uniti portando con sè un solo paio di calzature.”
  2. L’arresto per mira scadente.
  3. La creazione di un nuovo simbolo di protesta. Da oggi a Badgad non si bruceranno più bandiere americane, ma si impaleranno scarponi.
  4. L’interesse della Nike verso una nuova linea di prodotti più aereodinamici.
  5. La dimostrazione di quanto Bush è agile nello schivare le critiche più pericolose. Forse è l’unico suo pregio.
Annunci

Stop forzato

7 dicembre 2008 alle 23:48 | Pubblicato su Varie ed eventuali | Lascia un commento
Tag:

gatto_grasso-ok

Gli autori si scusano con i lettori del blog, ma problemi di salute (fastidiosi, ma non gravi) li costringono in posizione orizzontale, impedendo loro l’aggiornamento del sito.

I più curiosi si chiederanno cosa significa “fastidiosi, ma non gravi” (d’ora in poi FMNG). Risponderò, ben sapendo che si tratta di pruriti morbosi e non di un lodevole interesse altruistico. L’FMNG si pone fra lo schiacciarsi il mignolino nello sportello della lavastoviglie e una lobotomia malfatta. E questo vi deve bastare.

Durante le rare deambulazioni ho scoperto che il monitor si sta restringendo. Non si tratta di un effetto ottico, o di un prepotente candeggio. È proprio stretto, quasi quadrato. Ho deciso di spostare il gatto che ci dorme sopra, ma abbiamo forti problemi di comunicazione. Temo che passerà il letargo invernale in tale locazione, ingrassando beatamente, anche nei baffi.

Da bravo ipocondriaco mi ripeto spesso la proverbiale idiozia: “mal comune mezzo gaudio”. Vi assicuro che non serve a nulla, ma pensare a Renzo Bossi procura leggeri sollievi.

(disegno di Simona)

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.