Un ministro “virtuale”

26 febbraio 2009 alle 22:05 | Pubblicato su Varie ed eventuali | Lascia un commento
Tag: ,

sciopero

Sembra che il governo stia per intervenire per mettere qualche paletto al diritto di sciopero. La proposta più recente (e qui s’intravede lo zampino di Brunetta) è quella che prevede il cosiddetto “sciopero virtuale”. Secondo tale proposta i dipendenti lavorano, il servizio funziona, ma i lavoratori e le aziende devolvono il corrispettivo dello sciopero in beneficenza.

In pratica:

a) le aziende non subiscono alcun danno perché, senza spendere un centesimo di più, la loro produzione non s’interrompe. Il ché naturalmente vanifica l’agitazione sindacale, il cui scopo è proprio quello di recare danno al datore di lavoro;
b) i dipendenti lavorano gratis.

Traduzione: i dipendenti scioperano contro sé stessi.

Sei forte, Brunetta, vecchia volpe. Per un ex-socialista bisogna ammettere che non è male davvero!

Annunci

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: