Lezioni di giornalismo / 5

11 settembre 2009 alle 13:22 | Pubblicato su Lezioni di giornalismo | 3 commenti
Tag: , , , , ,

VivaZapatero2

Zapatero assomiglia a Mr Bean, il bizzarro personaggio interpretato dal comico inglese Rowan Atkinson. Berlusconi lo ha incontrato (Zapatero, non Mr Bean) durante la sua visita ufficiale in Sardegna.
Alla conferenza stampa Silvio appare, come sempre, sorridente e cordiale. Il giornalista Miguel Mora di El Pais, prende la parola. In un italiano discreto, visibilmente emozionato, chiede:

“Il giro di prostituzione, di veline diciamo… che sono andate alle sue feste, in una vicenda che… ehm… non so se lei pensa che sta danneggiando l’immagine dell’Italia, o invece no, e non so se lei pensa veramente se…”

Viene interrotto dal premier con una battuta:

“Ci sono molte turiste straniere che hanno prenotato per le vacanze del prossimo anno.”

Nessuno ride, sebbene ci fossero state fra i due, prima della domanda, alcune bonarie beccate che la platea ha preso con apparente simpatia.
Miguel, senza scomporsi, termina la domanda:

“Non so se lei ha pensato, in qualche momento, di dare le dimissioni per questo affare, forse per tranquillizzare un po’… questa vicenda che sta… In questo momento lei ha scontri con la stampa, con la Chiesa, con il suo compagno di partito Fini. Voglio dire, sembra un po’ difficile da gestire. Grazie.”

Berlusconi si difende:

“[…] Non esiste nessun giro di prostituzione. Anche questa è una calunnia. […]”

Ma non riponde, accenna solo:

“[…] Togliermi dal governo. Sono convinto che, essendo il recordmend, come Presidente del Consiglio…”

Si ferma chiedendo scusa a uno Zapatero sudato, che vorrebbe correre a casa, perché si rende conto che sta facendo un po’ troppo i cavoli suoi:

“Scusami, eh, ma mi ha fatto una domanda, è un tuo giornalista, anche per rispetto alla Spagna devo continuare…”

Zapatero:

“È interessante!”

Berlusconi spara qualche cifra, ricorda la zia Marina, afferma che è “di gran lunga il miglior Presidente del Consiglio che l’Italia abbia potuto avere nei 150 anni della sua storia”.

È sembrato che…
… Miguel Mora chiedesse se in questo periodo di attriti (con la stampa, la Chiesa, gli alleati) e di scandali sulla prostituzione non fosse corretto pensare alle dimissioni. Berlusconi nega.

… invece è accaduto l’opposto.
1) Berlusconi non risponde al giornalista. Era necessario un semplice “sì” o un “no”. Non si comprende perché i “recordmend” non si possano trovare in rogne tali da considerare – ma non necessariamente dare – le dimissioni.
2) Da del “tu” a Zapatero e gli comunica che sta rispondendo solo per rispetto. In fondo il giornalista è spagnolo, l’ha portato José, come potrebbe negarsi?
3) Per Zapatero la complessa risposta appare una lezione su come diventare antipatico, falso, bugiardo, leccaculo, rancoroso, violento e minaccioso. Tutto in un colpo solo.

Son tutte belle le puttane del mondo
Nessuno ha notato l’azione-reazione di Berlusconi sull’attacco del giornalista. Appena sentito le parole “prostituzione” e “veline”, il premier si è sentito minacciato e ha reagito con la classica difesa, cioè pronunciando una facezia volgare da macho italiota.

Il dramma nasce unendo la domanda incompleta e la battuta. Per comprendere meglio l’immagine che Silvio ha per le donne faccio due esempi modificando la reazione:

Domanda: “Le prostitute che sono andate alle sue feste…”
Risposta: “Tutte le donne vorrebbero venire da me, proprio adesso ho chiamato la tua sorellina.”

Domanda: “Le prostitute che sono andate alle sue feste…”
Risposta: “Tua madre è felicissima di partecipare al mio prossimo ricevimento.”

Non sareste stupiti sentendo che vostra sorella, accompagnata dalla mamma, fosse invitata, o facesse una visita a sorpresa, ad un’orgia di puttane? Credo di sì, ma non vi scaldate, in realtà i fatti sono stati semplicemente questi:

Domanda: “Le prostitute che sono andate alle sue feste…”
Risposta: “Ci sono molte turiste straniere che hanno prenotato per le vacanze del prossimo anno.”

Riassumendo: “Ci sono molte straniere che hanno prenotato per venire a vendermela il prossimo anno.

Resto senza parole, sono costretto ad essere d’accordo con lui: è un vero recordmend!

Annunci

3 commenti »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. Mi dispiace se non hai più parole, ma quanto meno smetterai di dire schicchezze come queste senza capo nè coda! Approfittane, intanto, ad approfondire il tuo spagnolo, perchè è forse per quello che hai ‘traslato’ l’esatto contrario di quanto dichiarato dal cav.!

  2. Non capisco la tua affermazione sul mio spagnolo. Infatti il giornalista Miguel Mora ha posto la domanda in italiano ed io l’ho riportata testuale, senza nessuna traduzione.
    Bastava solo guardare il filmato dell’intervista, no?

  3. ma non è questo il modo di scrivere un articolo!
    ho visto il video su youtube e rispetto all’articolo ci sono:
    commenti scanzonati e personali dell’autore,omissioni e digressioni non presenti nel video,introspezione dell’autore nelle menti dei protagonisti (come vi riesce è un miracolo..),agiografia di una spagna che tutto potrebbe fare fuorché costituire un buon esempio europeo.dall’economia (el paro) all’immigrazione (fili spinati e navi da guerra ai confini col marocco). suvvia!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: