Marina vs Francesco

10 ottobre 2009 alle 19:50 | Pubblicato su Varie ed eventuali | 1 commento
Tag: , , , , ,

giustizia

Paolo Bonaiuti, portavoce di Berlusconi, afferma: “Dalle dichiarazioni a raffica e colme di insulti contro il presidente Berlusconi appare evidente che gli esponenti della sinistra stanno perdendo la testa. Parlano di ossessione, ma gli unici ossessionati sono loro.”

Forse non ha notato che Marina Berlusconi, in sindrome premestruale, si chiede “come si fa ad accettare una situazione come questa, quasi una caccia all’uomo?”, “Penso che contro mio padre le stiano provando tutte, da quindici anni, ma negli ultimi mesi l’attacco si è fatto ancora più violento e indecente. Hanno cercato di distruggerlo sul piano personale, con le calunnie. Ora stanno tentando di colpirlo anche sul piano economico, con quella scandalosa decisione sul lodo Mondadori. E ancora, utilizzando la via giudiziaria, con la bocciatura del lodo Alfano.” C’è un “pezzo di Italia, piccolo ma pericoloso, che non riesce a rassegnarsi, ad accettare il fatto che la maggioranza degli italiani vuole essere governata da Silvio Berlusconi.”

Il Papi sottolinea che “c’è una Corte costituzionale con undici giudici di sinistra, che non è certamente un organo di garanzia, ma è un organo politico.”

Lucido il commento di Cossiga che ci illustra i motivi del momento isterico: “Deve essere un po’ per l’età e un po’ per la mia ignoranza, ma non riesco proprio a capire cosa significhi questo collegamento tra funzioni di garanzia e volontà popolare“, perché “le funzioni di garanzia sono stabilite, per dirla banalmente, contro la volontà popolare e cioè servono a impedire che la maggioranza sia troppo maggioranza.”

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.